Mentre i dirigenti della sinistra sonnecchiano alla finestra spettegolando a bassa voce, le persone vere in carne ed ossa conoscono i morsi della crisi e la vera faccia di Papi – Berlusconi : meno soldi e meno diritti per tutti

protesta precariatoMigliaia di persone in carne ed ossa surrettiziamente cancellate con un tratto di penna ad agosto dalla  Gelmini, una delle due infermiere erettili del vecchio bastardo ossessionato.

Mentre Berlusconi mostra la sua vera faccia mantenendo le sue “promesse” ( meno soldi meno diritti per tutti ) molti si attardano ancora crogiolandsosi sotto il sole a bisbigliare stupidaggini e pettegolezzi sul premier ,le sue infermiere ministro, le loro iniezioni pelviche .

Intanto lui  – mentre altri ancora guardano inerti e più o meno preoccupati lo spettacolo dalle finestre – promuove leggi razziste, respingimenti dei migranti con diritto d’asilo,  corrompe e minaccia i flebili oppositori mediatici.

Mentre fa tutto ciò, i suoi servi e le sue infermiere si danno da fare con la bassa macelleria , con quella che é la vera faccia , dicevo, di questo pericoloso governo : l’impoverimento generalizzato dei lavoratori e dei pensionati ,  la cancellazione dei diritti conquistati tanti anni fà con le lotte …

L’ Autunno é iniziato d’estate, ma sarà tale solo se reagiremo.

Gente espulsa  dopo anni e molto spesso decenni di onoratissimo servizio, svolto al prezzo di enormi sacrifici finanziari, esistenziali, affettivi.

Persone che hanno ricevuto per anni innumerevoli promesse di assunzione a tempo indeterminato ed hanno subito   tante autentiche truffe. Come quelle in cui lo Stato si é arricchito alle loro spalle, costringendoli a conseguire costosissime (e alla luce dei fatti inutili) abilitazioni; come quelle subite anche dalle sedicenti  Università Telematiche che hanno scandalosamente messo in vendita a carissimo prezzo titoli post-laurea finalizzati all’accumulo di punteggio, il cui scopo ultimo è stato quello di provocare ulteriori suddivisioni e ostilità tra gli stessi lavoratori precari, scatenando la cosiddetta “guerra tra i poveri”, alleggerendone ulteriormente le già magre tasche.

Dopo tutto questo molti di loro, decine di migliaia, si ritroveranno con in mano nemmeno il classico pugno di mosche, in quanto verrà loro negato anche quello.

Ora basta.

Se c’e’ qualcuno che ancora pensa che si possa trattare con questo governo del magnate malato,  di ministre mignotte di regime  e  fascisti riciclati  venga a dirlo in faccia a loro. Questo è il più grande licenziamento collettivo della storia repubblicana, il più grande attacco alla scuola pubblica secondo le classiche tesi piduiste da cui questo governo ha evidentemente tratto linfa vitale e programmi.

Il più gran bel regalo alle scuole private e confessionali.

Occorre che tutti si diano una bella svegliata e che si partecipi finalmente senza indugi a fianco della lotta di migliaia di precari della scuola.  Le falsità propagandistiche del governo sono sotto gli occhi di tutti. I drastici tagli operati sulla scuola pubblica e l’aumento del numero di alunni per classe hanno prodotto in tutta Italia a partire dal Sud una carneficina di posti di lavoro. Fatto tanto più intollerabile sullo sfondo dell’attuale gravissima crisi sociale.

E tanto più inaccettabile nel momento in cui Berlusconi e Gelmini annunciano nuove scandalose regalie pubbliche alle scuole private confessionali, ( magari anche come prezzo della..”perdonanza” ecclesiastica verso le esuberanze del Cavaliere sultano ).

Per non parlare del “maestro unico” che dall’anno prossimo in aule zeppe di bambini farà ulteriore strage di posti di lavoro e di formazione scolastica , colpendo i più piccoli, i più poveri e quelli con più difficoltà relazionali.
I precari fanno dunque benissimo a mobilitarsi e ad intraprendere azioni dirette nei confronti delle controparti istituzionali ( occupazione di provveditorati , uffici scolastici …). E’ la lezione della INNSE:  solo la lotta dura può strappare risultati.
Questa lotta non può restare isolata. E’ ora che tutte le sinistre politiche e sindacali sostengano  attivamente la lotta dei precari della scuola e le loro azioni combattive, respingendo ogni guerra fra poveri, e imponendo la loro piena assunzione ( vedi qui sull’atteggiamento della sinistra moderata).
Si conferma sempre più urgente l’apertura di una vertenza generale del mondo del lavoro, dei precari , dei disoccupati, che possa unificare tutte le lotte in corso in una vera prova di forza contro Governo e padronato.

Chi é interessato alla lotta dei precari della scuola può informarsi rivolgendosi direttamente a chi l’ha organizzata , Franca Corradini sul sito” A scuola di bugie” che insieme a San Precario ha ideato tutto in pochi giorni sul web,  mentre le centrali sindacali dormivano od erano in ferie ed ora le vedi accorrere per mettere il cappello sulle iniziative spontanee dei lavoratori…vecchia storia che si ripete!

Adelante

Torba di Gramigna


Annunci
Published in: on 7 settembre 2009 at 18:12  Comments (3)  
Tags: , , ,

The URI to TrackBack this entry is: https://torbagramigna.wordpress.com/2009/09/07/mentre-i-dirigenti-della-sinistra-sonnecchiano-alla-finestra-spettegolando-a-bassa-voce-le-persone-vere-in-carne-ed-ossa-conoscono-i-morsi-della-crisi-e-la-vera-faccia-di-papi-berlusconi-meno-so/trackback/

RSS feed for comments on this post.

3 commentiLascia un commento

  1. SONO D’ACCORDO A NOI DELLE INFERMIERE E DEL VECCHIO NON C’è NE FREGA NIENTE!!!!COME DEL GOSSIP SU DI LUI CHE APPUNTO SERVIVA PER COPRIRE TUTTO LO SCHIFO, LE MAGAGNE, LE CATTIVERIE, LE RAPINE E LE TRUFFE PER I LAVORATORI, PENSIONATI, DISOCCUPATI E I PRECARI. DOBBIAMO MOBILITARCI E ANCHE DI PIù LAVORANDO PER FAR RISVEGLARE LE COSCIENZE ORMAI IN LETARGO!!!

    • bene così , dovremmo provare a svegliare un pò il web che si sta crogiolando sulle cazzate pettegole…ciao

  2. era assodato che l’autunno sarebbe stato rovente l’INNSE ci ha riportato per qualche istante alle lotte degli anni 60 e 70. Purtroppo quella tipologia di movimento operaio è stato abilmente frammentato e atomizzato. Concordo nel tentativo di risvegliare le coscienze in assenza di una sponda sicura nell’ambito della sinistra.
    Loris


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: