I suoi ex servi lo stanno cucinando a puntino, ma il maiale dovrebbe cadere per le lotte sociali

operaioin lottaSulla crisi economica la realtà mediatica che ci propinano i media di regime – che fra un pò cancelleranno anche le trasmissioni più impegnate di RAI3 – é lontana anni luce da quella vera.
Nelle realtà vera, dai primi di agosto ad oggi la protesta operaia si è estesa in tutta italia, spesso in forme nuove e comunque sottraendosi al controllo delle caste sindacali di regime e proponendo nuove e fantasiose forme di lotta di base ( basti pensare ai precari della scuola o all’esempio positivo della lotta degli operai della INNSE e di altri che ne hanno raccolto il testimone).

Il Governo ? E’ presente dappertutto meno che in economia dove non ha fatto né intende fare nulla : Tremonti e Brunetta nervosamente ripetono che é tutto un incubo e che ci sveglieremo meglio di prima…

Intanto sono tutti occupati con manovre e trappole di regime per far cadere il vecchio maiale malato ed ormai imbarazzante.

Dico sinceramente che non me ne può fregare di meno se questo vecchio deficiente cadrà per essere inciampato su qualche pillola di viagra o per il ricatto di qualche mignotta.

Non me ne frega nulla se Casini, Fini, Rutelli e Montezemolo con la Cisl e Formigoni con tutta comunione e liberazione manderanno in pensione il satrapo malato ed imbarazzante perché così vogliono certi poteri internazionali o il vaticano.

Non seguo volentieri queste ipotesi dietrologiche, ma non perché siano assurde.

In un paese dove Kossiga è trattato con rispetto ed Andreotti – il mafioso solo fino al 1980 – è considerato uno statista tutto è possibile…

Me ne frega poco perché in realtà non sarebbe una vittoria delle mie idee, della mia piccola italia “ che suda che soffre e lavora, smettiam di soffrire che è l’ora …” ma sarebbero i soliti giochini di quella parte paludata di politicanti che non perdono mai perché giocano sempre sulla pelle degli altri, conto terzi.

Anzi dico senza timore che il grande stronzo che ci governa farebbe bene a cadere così, farebbe quasi una figura dignitosa e finalmente onorevole, come finora mai gli è capitato, perché cadrebbe a causa di un a trappola di regime ( democristiano)

Trappole parenti – non troppo alla lontana, peraltro – di quel mondo che con la strategia della tensione 30 anni fa ha ucciso centinaia di persone innocenti nelle piazze e nei vagoni dei treni, quel mondo che con l’uccisione di Moro ha cambiato il corso della storia inidirizzandolo verso la destra qualunquista che ci governa da Craxi in poi…

Dall’altra parte la sinistra moderata è assolutamente inesistente sia nel palazzo ( ed infatti è fuori gioco anche negli scenari politicanti di queste ore dove Casini e Fini la sostituiscono) sia nelle piazze che cominciano invece a riempirsi di lavoratori e studenti e che lasciano un barlume di speranza a chi voglia proporre una opposizione di classe.

Eppure sarebbe il momento giusto per insistere sui temi economici, per insistere con l’opposizione sociale e far sì che le luci che vengono da molte fabbriche aumentino e si uniscano far loro, fino a divenire bagliori sempre più forti : mai come ora il governo si trova con la graticola e sull’orlo di una crisi di nervi e sarebbe sommamente giusto mandarlo a casa per le scelte politiche fatte o omesse e non per storie di pisello e vaticano…

Difatti, anche un passante svogliato e distratto si accorgerebbe dell’estremo nervosismo nel governo: prendiamo i primi sei ministri che vengono in mente.

Berlusconi sbotta di nervi ogni santo giorno sblaterando contro intere categorie ( giornalisti , opposizione, magistrati ), con quella faccia marrone come il cotto e piena di strane pieghe innaturali, che dopo il lifting quando ti guarda con quegliocchi tirati a mandorla sembra un mostro giapponese perennemente incazzato . Forse si è reso conto che ha sbracato troppo con mignotte ed affari poco puliti e sa che ha le ore contate…

Brunetta sclera contro il festival del cinema di Venezia ed insulta tutti i registi ed attori italiani dandogli dai fannulloni comunisti , forse vuol far dimenticare il flop subito dalle sue finte battaglie contro i fannulloni che in realtà nascondevano solo ed esclusivamente duri tagli al personale , altro che sprechi. Dietro la cortina fumogena della lotta all’assenteismo? Niente

Tremonti predice la fine del conflitto sociale proprio ora che si sta invece riaccendendo in tutta a italia a causa della chiusura di circa 400 aziende medio grandi così dimostrando di essere un economista previdente. Come quando si vantava di aver previsto la crisi: difatti ci azzeccò talmente tanto che dopo crisi dei prodotti finanziari americani dovette cambiare la legge finanziaria prima impostata sulla Robin Hood Tax contro le banche, poi con previsioni di grossi esborsi in loro favore

La Gelimini e la Carfagna stanno sempre su dritte e rigide come avessero ingoiato una scopa elettrica e ciò accade da quando si sono scoperte le intercettazioni hard su come si organizzassero a fare le infermiere pelviche del premier. Sarà per questo che la prima si vendica falcidiando 25.000 precari in una sola mattinata d’agosto e la seconda è impazzita ed al G8 delle donne e la violenza nel mondo si è trasformata in Emma Bonino e si è messa a predicare contro il maschilismo e le donne oggetto, senza peraltro arrossire un po’ per la vergogna?

Frattini ha sempre più accentuato un tic nervoso che gli fa pulsare l’occhio destro ad ogni domanda si politica estera : sarà perché non ce la fa più a fare la contrifigura del premier che va in giro per il mondo e fa come cazzo gli pare facendo perdere credito al suo ministero ad ogni dichiarazione tant’è che lui sempre più spesso si chiede che ci sto a fare io se non conto nulla ed ha iniziato ad andare dall’analista ?

Ed invece metre qualche falò comincia a rischiarare le piazze e le coscienze in un autunno di lotta e promesse, il potere che conta con giochi di palazzo mette fine lentamente ma ferocemente all’esperienza berlusconica…

Rosellina e Torba

Annunci

The URI to TrackBack this entry is: https://torbagramigna.wordpress.com/2009/09/13/i-suoi-ex-servi-lo-stanno-cucinando-a-puntino-ma-il-maiale-dovrebbe-cadere-per-le-lotte-sociali/trackback/

RSS feed for comments on this post.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: