Se la sinistra non fa la sinistra vince la destra, l’originale ,non la copia nascosta a sinistra

Elezioni, la Germania svolta a destra: crollo storico della Spd, aumenta la sinistra del linke ed i verdi vince la Merkel che governerà coi liberali

operaioin lotta

BERLINOI tedeschi hanno promosso Angela Merkel ma non la Grande Coalizione. Le elezioni politiche di domenica in Germania, contrassegnate dal più basso tasso di affluenza del dopoguerra (ha votato il 72,5%. Nel 2005 era stata del 77,7%, già allora un record negativo. Nel 2002 fu del 79,1%), riconsegnano nelle mani della cancelliera cristiano-democratica (l’Unione Cdu/Csu ottiene il 33,8%) le redini del governo per i prossimi quattro anni, ma promuovono al suo fianco i liberaldemocratici (Fdp) e bocciano, senza pietà, i socialdemocratici (Spd). La coalizione nero-gialla rispecchia esattamente il desiderio di Merkel che, subito dopo il voto, ha dichiarato soddisfatta: «Abbiamo raggiunto il nostro obiettivo», possiamo governare il Paese «con una solida maggioranza».

FRANA LA SPD – Altrettanto, se non più soddisfatto, il leader Fdp (14,7%), Guido Westerwelle, consapevole della «grande responsabilità» del suo partito, che ottiene il «miglior risultato nella sua storia». I socialdemocratici sono i grandi perdenti di questo voto, mai così in basso dal dopoguerra (attorno al 23%). E lo ammettono subito. Frank-Walter Steinmeier, aspirante cancelliere per la Spd, riconosce «un’amara sconfitta», ma si candida a guidare l’opposizione al Bundestag. Anche gli altri due partiti minori, che restano all’opposizione come nella passata legislatura, guadagnano consensi: tanto la sinistra della Linke che i Verdi ottengono percentuali a due cifre, il 12,5% i primi, il 10,2% i secondi.

( Corriere della Sera.it )

Le elezioni tedesche  hanno dimostrato che mettersi a fare le politiche della destra insieme con la destra – addirittura nella stessa maggioranza di governo –  fa male alla sinistra ed infatti molti hanno deciso di punire l’spd aumentando i consensi alla sua sinistra che raggiunge coi verdi il 22,7 %.Molti altri sono andati a bersi una birra invece che a votare.

Un monito per gli italiani che stanno cominciando ad assistere alle grandi manovre del post berlusconi per un grande centro. Molti sono gli attori pronti ad agitarsi sotto i riflettori sia dentro ( Tremonti, Fini, Bossi, Formigoni ) che fuori dal governo( Cisl,C.L., Casini, Rutelli ed il resto della sagrestia con D’Alema pronto a dare una mano) per raccogliere le spoglie del vecchio rincoglionito malato .

E’ ora che qualcuno svegli  il PD dalla catalessi  – sembrano ipnotizzati da berlusconi – ed il resto della sinistra dalla sindrome della divisione dell’atomo.

Ricordiamoci che a parte l’ipnosi del vecchio caudillo sessuomane, lo stato di apatia e di sconfittismo nasce anche dalle idee che circolano sulla morte delle ideologie e sul partito del buon senso, idee truffaldine che servono solo a giustificare abulie tentennamenti e svendita dei diritti.

Molti nella opposizione  credendo intimamante nella correttezza delle politiche “reaganiane” sui tagli indiscriminati  non sono per nulla dispiaciuti che la destra si porti avanti col  lavoro sporco così da evitare  eventualmente a loro di doverlo fare in un futuro che se continua così prevedo comunque molto lontano.

Riprendiamo la lotta e prendiamo a schiaffi gli ipnotizzati e spieghiamo a chi dubita che dalla crisi se ne esce solo a sinistra, ma quella vera.

Torba

Annunci
Published in: on 27 settembre 2009 at 22:33  Comments (1)  

The URI to TrackBack this entry is: https://torbagramigna.wordpress.com/2009/09/27/se-la-sinistra-non-fa-la-sinistra-vince-la-destra-loriginale-non-la-copia-nascosta-a-sinistra/trackback/

RSS feed for comments on this post.

One CommentLascia un commento

  1. Anche la Germania come l’Europa va verso destra. Ma con delle specificità

    In Germania trionfo della CDU . Verso l’alleanza con i liberali. I tedeschi contro lo Stato interventista in economia


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: